Happy listening

Schermata 2015-04-16 alle 11.50.32

Anche quest’anno il programma musicale di Rondò è costruito a partire dai molti progetti che Divertimento Ensemble porta avanti da anni: un concorso per giovani compositori, un corso di direzione d’orchestra, una masterclass dedicata a giovani esecutori (Call for young performers), un laboratorio di creatività musicale per bambini (Giocare la musica). Sono progetti fi nalizzati al sostegno della creatività dei giovani musicisti italiani ed europei, in prevalenza compositori ma anche esecutori e direttori d’orchestra, un sostegno che si concretizza in tre fondamentali direzioni: talent scouting, formazione, supporto nei primi passi dell’attività professionale.

Il concerto inaugurale (21 gennaio) affi anca a Salvatore Sciarrino e Beat Furrer un giovane compositore italiano più volte presente nelle passate edizioni e compositore in residence in questa edizione di Rondò: Daniele Ghisi; di Daniele si potranno ascoltare, distribuite in altrettanti concerti, altre cinque partiture, una delle quali commissionata da Divertimento Ensemble e in prima esecuzione assoluta.

Tre sono gli appuntamenti con i giovani pianisti che partecipano al progetto Call for young performers, la masterclass di otto incontri di Maria Grazia Bellocchio, dedicata ai Klavierstücke di Karlheinz Stockhausen; i tre concerti necessari per l’esecuzione di tutti i Klavierstücke per pianoforte (non verranno eseguiti quelli per sintetizzatore) saranno ospitati dalle Gallerie d’Italia milanesi (3, 7 e 10 maggio) e verranno replicati nelle sedi di Napoli e Vicenza, al Conservatorio di Novara e al festival Trieste Prima.

La quarta edizione di Giocare la Musica, il laboratorio musicale per bambini dagli otto ai dieci anni, vedrà due numerosi gruppi di bambini impegnati insieme ai musicisti di Divertimento Ensemble nella esecuzione di tre partiture appositamente commissionate a tre compositori: l’italiano Stefano Bulfon, prima esecuzione assoluta, il francese Karl Naegelen e la belga Hanne Deneire (19 aprile).

Il successo che nelle scorse edizioni di Rondò hanno avuto gli omaggi a Luciano Berio (2013) e a Franco Donatoni (2014), con i concerti domenicali al Museo del Novecento, ci ha spinto a mantenere questi appuntamenti intitolandoli quest’anno a sei fra i più importanti compositori viventi; le sei “monografie” riguarderanno Greorge Crumb (29 marzo), György Kurtág (12 aprile), Luis De Pablo (24 maggio), Salvatore Sciarrino (31 maggio), Sofi ja Gubajdulina (14 giugno) e Helmut Lachenmann (24 giugno).

Il concerto milanese conclusivo del XI Corso di Direzione d’orchestra sarà dedicato a Salvatore Sciarrino, György Ligeti e a uno dei giovani compositori vincitori del concorso Nutrire la Musica, progettato da Divertimento Ensemble e promosso da Padiglione Italia di Expo 2015; lo stesso programma verrà eseguito in quattro concerti nel Monferrato, sede del Corso di direzione; sul podio i migliori allievi del corso.

Un appuntamento della rassegna avrà come protagonista un ensemble ospite: l’ensemble ATM di Tours, con un programma interamente dedicato alla musica francese (28 maggio).

Il cartellone vede complessivamente 9 prime esecuzioni assolute, di Ruggero Laganà, Simone Corti, Stefano Bulfon, Corrado Rojac, Daniele Ghisi, Stefano Gervasoni e dei tre vincitori del Concorso di composizione riservato agli studenti dei conservatori italiani, oltre a numerose prime esecuzioni italiane.

Scarica l’opuscolo di presentazione della Stagione:  RONDO_2015